Ultima modifica: 17 Novembre 2020

Sensibilizzazione delle famiglie e attività didattica in presenza

Ministero dell’Istruzione
Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia

Direzione Generale

Alle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado della Sicilia
Al personale della scuola

Alle studentesse e agli studenti

Alle famiglie

Alle istituzioni pubbliche e private

E p.c. alla Segreteria del Ministro dell’Istruzione

Le lezioni per la scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado sono iniziate e stanno
proseguendo in presenza, con l’applicazione di misure organizzative che garantiscono la sicurezza
degli studenti, delle loro famiglie e del personale docente e non docente. E’ stata ed è un’importante
occasione di far rivivere pienamente il senso di comunità educante della scuola.
Infatti l’emergenza sanitaria in atto ha portato con sé inevitabilmente dei cambiamenti
nell’organizzazione e nelle regole sulla sicurezza che coinvolgono ogni singolo attore e che
richiedono la collaborazione da parte di ognuno nell’ottica della condivisione e della sinergia, con lo
scopo di garantire non solo il diritto allo studio di ogni singolo studente sancito dalla nostra
Costituzione, ma anche di salvaguardare la salute dell’intera comunità.
Collaborazione che vede confrontarsi continuamente tutti i livelli istituzionali coinvolti nell’obiettivo
del regolare proseguimento dell’attività didattica in un contesto di sicurezza sanitaria.

Quest’anno scolastico, caratterizzato dalla presenza di nuove regole per fronteggiare l’emergenza,
è anche l’occasione per rinnovare e rafforzare la collaborazione scuola-famiglia, dando una nuova
anima al patto di corresponsabilità. Infatti la scuola è un luogo sicuro, ma occorre che i
comportamenti virtuosi in tale contesto siano presenti da parte di tutti gli studenti e tutte le famiglie
anche nell’extra-scuola. Si richiamano i valori di solidarietà e di rispetto e il senso di responsabilità
condivisa. La pandemia ha infatti palesato con maggiore evidenza come i nostri comportamenti
possano influenzare le vite degli altri.
Appare opportuno sensibilizzare nuovamente le famiglie stesse, con comunicazioni specifiche,
all’adozione di comportamenti virtuosi e responsabili anche nel contesto extra-scolastico, con
particolare riferimento alla delicata fase di ingresso e uscita nel/dal contesto scolastico, allo scopo
di evitare assembramenti. Per il raggiungimento di tali finalità può essere un valore aggiunto il
coinvolgimento del Consiglio di Istituto e, di riflesso, delle famiglie nella consapevolezza che i
comportamenti tenuti nel contesto extrascolastico riverberano i loro effetti sulla scuola e sul diritto
all’istruzione degli alunni.
Infatti il rispetto delle prescrizioni previste dai DPCM emanati dal Governo in relazione al
distanziamento fisico e all’utilizzo della mascherina può consentire la prosecuzione delle attività
didattiche in presenza, compatibilmente con l’evoluzione del quadro epidemiologico.
La scuola, nello svolgimento della sua mission, riesce a creare per le studentesse e gli studenti un
importante patrimonio in termini di abilità, competenze, valori e autonomie, che rappresentano un
investimento determinante per il loro successo formativo e per consolidare un approccio resiliente
alla sfida del futuro.
Si coglie l’occasione per ringraziare tutti Voi per la disponibilità, la dedizione e il senso di
responsabilità, nella convinzione che ognuno di noi abbia dato e darà il suo contributo per garantire
l’attività didattica in presenza.

IL DIRETTORE GENERALE
Stefano Suraniti